domenica 29 novembre 2009

Caro Babbo Natale.

Reazioni: 

Caro Babbo Natale. Non esiste Natale senza che tu passi giorni e giorni a leggere milioni di letterine che imprigionano sogni. Ma non necessariamente questi sono sempre e solo di bimbi. E quindi eccomi qua. A scrivere la mia lettera, per rendere il mio Natale un vero Natale. In fin dei conti cosa c’è di male? Non posso anche io continuare a sognare? Non posso anche io avere dei desideri nel cassetto anche se ormai ho varcato la soglia dei trenta? Dunque vediamo… Per questo Natale vorrei: la pace nel mondo, che le guerre finissero, che i ghiacciai si riformassero, che Scrat riesca a mangiare quella benedetta ghianda, che Berlusconi possa trombare in pace, purché non se le trombi tutte, e anche, dai Babbo, che io faccia un misero 6 al superenalotto. D’altra parte che ti costa? E’ solo un pezzo di carta con dei puntini neri. Giuro che la vado a giocarla io! Dai scherzi a parte, chi se ne frega della pace nel mondo! Le lettere di Babbo Natale sono egoiste, dove ognuno, per una volta, ha la possibilità di pensare solo ed esclusivamente a se stesso. Altrimenti il dono non sarebbe tutto suo! Dunque vediamo. Emmm bho… Voglio questo, voglio quello, ... ecco ..., no questo non va bene, quello ce l'ho. Alla fine pensandoci bene cosa potrei chiederti? Sai che non lo so! Effettivamente forse ti scrivo per sapere come stai. O per sapere solo se leggi anche le lettere dei vecchi trentenni rincoglioniti. Quindi caro Babbo sai che ti dico? Tu regalami, per questo Natale, semplicemente la tua presenza nei nostri cuori, e nelle nostre case. Perché tu vecchio barbone, ancora resisti al progresso e al consumismo. E se qualcuno osasse cancellarti dalla nostra vita, come i crocefissi dalle scuole, bhe non ci restare male. Anche i valori cambiano. Sai Babbo. e se prima erano quelli di un povero disgraziato appeso ad una croce, oggi sono i trans, gay, bisex, transex, Drag queen. Che vuoi Babbo, tu non le sai queste cose! Al massimo ti facciamo studiare a scuola come i dialetti. Anzi facciamo diventare lo studio della tua storia Legge! Mi ci impegno io. Faccio il gruppo su Facebook come i migliori politici fanno, e raccolgo i fan. Perché qua caro babbo, sai che non è che abbiamo poi tutti questi gravi problemi da risolvere, e allora si può perdere tempo in stronzate. La pace del mondo! Hihihihh, dai Babbo, al massimo per tornare di moda basta che … finalmente dopo secoli e secoli, ti fai beccare da Corona con la Befana! Perché è questo che vogliamo sapere di te. Non quello che fai o quello che sei o cosa rappresenti. Noi vogliamo solo sapere se te, finalmente con la Befana … Adesso ti saluto. Caro Babbo. Ci sentiamo il prossimo anno. O ci vediamo su “Chi” o “Novella2000” forse, finalmente anche perchè tu in estate mi vuoi dire che cosa fai?

Giovanni Blandina

Nessun commento: