martedì 29 settembre 2009

Parte l'avventura MOTO GP con il Team FB Corse.

Reazioni: 
Parte la grande avventura della moto GP. La mia iniziativa “Una goccia di gioia”, legata al mio romanzo “Io. Una lacrima di gioia”, sponsor ufficiale del team FB Corse nel campionato mondiale moto Gp 2010. Come sapete questa mia idea prese forma dalla voglia di scrivere libri che emozionassero, ma che avessero anche l’importante compito di trasportare un messaggio importante. Nacque così la collaborazione con Fratres donatori di sangue, e i miei libri iniziarono a trasportare nelle case la sensibilizzazione della donazione del sangue. Quest’anno, grazie al grande Gian Carlo Minardi, che non smetterò mai di ringraziare, l’ormai famoso logo rosso, è stato sponsor del Team Minardi by Corbetta Competizioni nel campionato di F3 Italia. Lo scopo era di avvicinare tutti gli automobilisti all’importanza della donazione del sangue. Io, oltre che essermi appassionato nello scrivere, sono un motociclista con tanta passione per le due. La moto è un oggetto straordinario, per le sensazioni che riesce a regalare, ma spesso facciamo finta di non sapere, o vogliamo non credere, ai pericoli che si nascondono sotto le due ruote nelle nostre strade. La moto, oltre che meravigliosamente affascinante, è nella stessa misura pericolosa. Si cade e ci si fa molto male. Ecco il motivo per cui nasce questa collaborazione con il Team Fb Corse: portare il messaggio di sensibilizzazione della donazione del sangue in mezzo a milioni di appassionati motociclisti, e per renderli coscienti di questo argomento molto importante. Sono felicissimo di tutto questo anche perché, non ne sono sicuro, ma credo che sia la prima volta nella storia, che uno scrittore, riesca unire con un suo romanzo e con una sua iniziativa, mondi così diversi quali, la letteratura, il volontariato, l’automobilismo e il motociclismo per mandare un messaggio così forte a tutto il mondo.
Molto presto vi comunicherò la data della conferenza di presentazione del Team FB Corse.Vi abbraccio e seguitemi.
Giovanni Blandina

Nessun commento: